Musica e memoria


In una celebre clinica neurologica di New York medici e terapisti fanno cantare i malati di Alzheimer scoprendo che la musica può creare nuove memorie. Dicono gli studi che bastano dieci mesi di terapia musicale perchè i pazienti migliorino le prestazioni nei test cognitivi anche del 50 per cento. Il famoso neurologo Oliver Sacks (Risvegli) ha osservato il potere della musica e della canzone in particolare sui pazienti con Parkinson. Un esempio: un paziente si muoveva troppo velocemente nella parte destra del corpo e troppo lentamente nella sinistra. Però quando si metteva a suonare le sue mani si muovevano in perfetta sincronia. La musica serve in altri casi: può aiutare i bambini prematuri a guadagnare peso, i bambini autistici a comunicare, che ha avuto un infarto a tornare a parlare, i pazienti psichiatrici a controllare ansia e depressione. E in maniera sempre più determinante la musica ha una funzione nel recupero della memoria, perchè attiva emozioni che stimolano aree del cervello che non funzionano bene o non funzionano affatto come nel caso di malattie degenerative.

Perchè la musica fa bene al cervello? Chi è colpito da ictus nella parte sinistra del cervello, per esempio, spesso non riesce a parlare ma può cantare, in quanto molte delle funzioni musicali sono nella parte destra del cervello. Allo stesso modo la musica permette a chi è paralizzato il recupero di alcune funzioni motorie perchè il midollo spinale reagisce al ritmo. La vastità degli utilizzi delle terapie delle note dipende dal fatto che la musica agisce non su una bensì su tante aree del cervello, in particolare quelle che controllano ascolto, linguaggio, movimento.

Quali le implicazioni?

Musica per lavorare con gli anziani

Musica per lavorare con le malattie degenerative come il PArkinson

Musica per lavorare con i bambini con disturbi dell’apprendimento: per stimolare il linguaggio, per le disprassie, per attivare l’attenzione, la memoria, la percezione temporale (apprendimenti).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...